La farmacia all’insegna del Doge e del General, alla Bragora, nel Sestiere di Castello

0
107
Ponte del Santo Sepolcro. Sestiere di Castello

La farmacia all’insegna del Doge e del General, alla Bragora, nel Sestiere di Castello

Scrive il Fontana, nell’Omnibus, che la Calle del Dose fu così detta perchè conduce al Campo della Bragola, ove sorge il palazzo che egli suppone fabbricato da un doge di casa Partecipazia, o Badoer. Ma ciò è falso, poiché, come diremo, soltanto tardi i Badoeri furono padroni di quel palazzo, cioè quando nessun doge uscì dalla loro famiglia. Sembra per lo contrario che questa calle prendesse la denominazione da una spezieria, o farmacia, all’insegna del Dose.

Fino dal secolo XVI, come s’impara dai catasti, esisteva alla Bragola una farmacia con tale insegna, e nella descrizione della contrada per il 1661 si vede chiaramente che essa era situata propriamente sulla Riva dei Schiavoni, in capo alla Calle del Dose, venendo in quell’anno condotta da un Cesare Bianchi affittual del Proc. Nicolò Corner. Tale farmacia venne concentrata in seguito con l’altra pure antica all’insegna del General, esistente ai piedi del Ponte del Sepolcro con la doppia insegna del Dose e del General. (1)

(1) GIUSEPPE TASSINI. Curiosità Veneziane ovvero Origini delle denominazioni stradali di Venezia. (VENEZIA, Tipografia Grimaldo. 1872).

Dall’alto in basso, da sinistra a destra: Ponte del Sepolcro, Riva degli Schiavoni angolo Calle del Dose, Calle del Dose, Calle del Dose, Ponte del Sepolcro.

Print Friendly, PDF & Email

FOTO: Alfonso Bussolin. Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.