Le cose “notande” del gennaio 1524, appuntate dal Sanudo nei suoi Diari

0
149
Palazzo Duodo in Campo Sant'Anzolo. Sestiere di San Marco

Le cose “notande” del gennaio 1524, appuntate dal Sanudo nei suoi Diari

Il Sanudo rifinisce alcune notizie nei sui Diari come cose “notande” (degne di nota), queste notizie non sono inerenti alla vita della repubblica, ma sono dei fatti di cronaca della vita veneziana. Nel giorno 3 gennaio 1524 il Sanudo annota nei suoi Diari due fatti “notandi“.  

In quel giorno si doveva celebrare il matrimonio tra sier Cristoforo Barbarigo di sier Gregorio con la figlia di sier Francesco Foscari, con dote di migliaia di ducati, e recatosi sier Cristoforo in casa della novizia per sposarsi, le diede un anello dicendo: “la me piase, ma la voio compir (compiacere) presente mio padre“, il quale era già da otto giorni a letto ammalato con la febbre.

E così la novizia e tutti i suoi parenti attraversarono,  all’una di notte, il ponte di Rialto, e andarono nella casa del padre del futuro sposo a Ca’ Duodo per maritarsi. Fu un momento di grande allegrezza per sier Gregorio, il quale volle “tochar la man a tutti“, furono fatte le nozze ed egli diede la sua benedizione agli sposi, e poi tutti ritornarono alla casa dei Foscari. Ma alle quattro del mattino sier Gregorio si sentì male, e alle 15 del pomeriggio morì. Scrive il Sanudocaso molto da farne nota“.

Racconta ancora il cronista che a sier Carparo Zancharuol gli venne la bizzarria che doveva morire, per cui senza avere nessun male si mise a letto dicendo “morirò certo a tal tempo, mi è sta predito la mia morte“, e non volle più mangiare e così, conclude il Sanudo,ozi stava malissimo, sì che la note morite“. (1)

(1) Marin Sanudo. I Diari. Volume 35 (Ottobre 1523 – Febbraio 1524).

Print Friendly, PDF & Email

FOTO: Alfonso Bussolin. Pubblicazione riservata. Non è consentita nessuna riproduzione, con qualunque mezzo, senza l'autorizzazione scritta del detentore del copyright.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.