Ponte San Marziale, sul Rio de la Misericordia

0
2073
Ponte San Marziale, sul Rio de la Misericordia - Cannaregio

Ponte San Marziale, sul Rio de la Misericordia. Fondamenta de la Misericordia – Campo San Marziale

Ponte in pietra; struttura in mattoni e pietre, bande in mattoni. (1)

Si dice che la chiesa di San Marziale, vulgo San Marcilian, sia stata eretta nel 1133 dalla famiglia Bocchi sopra un tratto di terreno asciugato fino dal secolo VIII dalla famiglia Dardani, e tosto costituita parrocchiale.

Venne rinnovata nel 1693, e nel 1721 consacrata. Si rese celebre per un simulacro della Beata Vergine che, secondo la tradizione, fatto da un pastore di Rimini, e posto in una barca a discrezione dell’onde, pervenne nel 1286 alle rive di questa chiesa, e fu collocato in essa con l’intervento del principe e del Senato.

Vasto è il circondario della parrocchia di San Marziale, divenuta maggiore nel 1810 per l’aggiunta di una grande porzione di quella dei Santi Ermagora e Fortunato, e di alcune contrade di quella di Santa Fosca, allora soppressa. Il giorno di San Marziale, per tre illustri vittorie in esso riportate, l’una alla bastia di Zara, la seconda nelle acque di Romania contro i Turchi, e la terza contro i Padovani, si pose, fino dal 1373, fra i solenni, chiamati ferie di palazzo.

Il Ponte di San Marziale o Marcilian, aveva fino all’Ottocento dell’orme di piedi impresse sopra il selciato, il ponte serviva nei tempi antichi per le lotte dei bastoni, e poi dei pugni, al pari del prossimo Ponte di Santa Fosca. Ricorda la cronaca del Barbo che la domenica 17 ottobre 1545, mentre una di tali lotte ferveva sul Ponte di San Marziale, e vincitori riuscivano i Castellani, alcuni Nicolotti incominciarono a scagliare le tegole dai tetti contro gli avversari per cui nacque gran tumulto, si snudarono le spade, e molte persone perirono uccise, soffocate, ed annegate. Andarono scoperti e meritamente puniti i primi autori del fatto, i quali erano un “pre’ Paris, un Jseppo barbier, et un suo compagno”  (2)

(1) ConoscereVenezia

(2) Giuseppe Tassini. Curiosità Veneziane ovvero Origini delle denominazioni stradali di Venezia. (VENEZIA, Tipografia Grimaldo. 1872).

FOTO: Alfonso Bussolin. Pubblicazione riservata. Non è consentita nessuna riproduzione, con qualunque mezzo, senza l'autorizzazione scritta del detentore del copyright.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.