Famiglia Bragadin

0
688
Corte Zulian, 2271 (Cannaregio) - Stemma Bragadin

Famiglia Bragadin

Bragadin. Originaria di Veglia nella Dalmazia. Si chiamavano da prima Bacalini, Barbacini e Bombasini. Il suo arrivo in Rialto è tanto antico, che si annovera fra quelle ventiquattro famiglie, nelle quali fu primieramente stabilito il corpo della nobiltà patrizia, e l’onore del tribunato, al quale venne tantosto promossa. É opinione del Frescot, che acquistasse il cognome di Bragadino da Brago o Bragadino Hipato, che essendo stato con le sue persuasive autore del magnifico tempio di San Marco fu anche eletto il primo Procuratore. Da questa prosapia discendono i Bragadini cittadini originari. (1)

Vennero da Veglia nei più remoti secoli della Repubblica, ed è volgare opinione, che i due Dogi, Orso, e Deodato, Ipati fossero di questa Casa. Altri la fanno discendere dai Tradonici. Rimasero al serrare del Maggior Consiglio, ed a nostri dì diede alla Cattedra Patriarcale di Venezia, traslato da Verona, Mons. Giovanni di gloriosa memoria. É questa Famiglia attualmente divisa in 4 rami, conta un Senatore, ed un titolato di Pregadi. Tra gli uomini degni di memoria, si trova un Marc’ Antonio Bragadin, che con inaudita barbarie, dopo vari tormenti fu da Turchi scorticato vivo in età di 46 anni, dopo di aver difeso con eroica costanza la Città di Famagosta in Cipro, assalita da potente armata Ottomana, il che seguì nel 1571, e nello stesso anno fu un Andrea Capitan della Cittadella decapitato. Nel 1665 un Marc’Antonio fu fatto Cardinale da Urbano VIII fu prima Vescovo di Crema, poi di Ceneda, e poi di Vicenza: egli morì lo stesso anno in età i di 62 anni. (2)

(1) Antonio Longo. Dell’origine e provenienza dei cittadini originarj. Venezia Tipografia Gasali 1817.

(4) Dizionario Storico Portatile di tutte le Venete Famiglie Patrizie. Giuseppe Bettinelli. Venezia 1780

Da sinistra a destra: Corte Zulian, 2271 (Cannaregio) – Rio del Malibran, 6048 Cà Bragadin Carabba (Castello)

Print Friendly, PDF & Email

FOTO: Alfonso Bussolin. Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

SHARE

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.