Rio dei Frari, nel Sestiere di San Polo

0
697
Rio dei Frari dalla Fondamenta Contarini - San Polo

Rio dei Frari, nel Sestiere di San Polo

Un gruppo di seguaci di San Francesco verso il 1250 prese provvisoria dimora in alcuni locali posti al confine tra le contrade di San Tomà e di San Stin, dove venne eretta una chiesa dedicata a Santa Maria Gloriosa, ricostruita nelle forme attuali fra Tre e Quattrocento. La maestosa chiesa gotica (la più grande di Venezia insieme a quella dei Santi Giovanni e Paolo) conserva al suo interno molti capolavori, tra i quali opere di Giovanni Bellini, Jacopo Palma il Giovane, Donatello; fra tutti spicca la pala dell’Assunta di Tiziano che orna l’altare maggiore. Adiacente alla facciata della chiesa sorge l’antica scuola dei Fiorentini; indemaniata agli inizi del XIX secolo, è attualmente la sede della Soprintendenza archivistica per il Veneto e funge da ingresso all’Archivio di Stato, ospitato nel retrostante convento che fu dei frati minori francescani: la ‘Ca’ granda dei Frari’, dove a partire dal 1815 vennero concentrati tutti gli archivi della Repubblica Veneta e dei governi ad essa succeduti, originariamente conservati in Palazzo dogale e nei pubblici uffici dell’area realtina. (1)

Viene attraversato dai seguenti ponti:

Sulle sue rive si affacciano:

  • Rio Terà San Tomà
  • Fondamenta dei Frari
  • Rio Terà
  • Rio Terà dei Nomboli
  • Campo San Tomà

(1) https://github.com/mitchellwills/

Print Friendly, PDF & Email

FOTO: Alfonso Bussolin. Pubblicazione riservata. Non è consentita nessuna riproduzione, con qualunque mezzo, senza l'autorizzazione scritta del detentore del copyright.

SHARE

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.