Rio de San Zan Degolà, nel Sestiere di Santa Croce

0
920
Rio San Zan Degola dalla Fondamenta de Cà Priuli con il Ponte Bembo e il Campo San Zan Degolà

Rio de San Zan Degolà, nel Sestiere di Santa Croce

Chiesa di San Giovanni Decollato o San Zan Degolà. Intitolate al martirio del Battista, ebbe suoi principi nell’undecimo secolo, mediante la famiglia Venier. Poi i Pesaro la rinnovarono nel 1213; e finalmente nel 1703 fu riedificata come oggidì si trova. Fu parrocchia fino ai primi anni del secolo presente: ora è oratorio, soggetto a San Giacomo dall’Orio.

Campiello del Piovan. Con la porta maggiore della chiesa di San Giacomo. Chiesa di San Giacomo dall’Orio. Se in quel sito inopportuno non fosse la casa canonica ed il contiguo orto, la quale casa si appoggia all’angolo della facciata di questa chiesa: e se dall’altro lato non ci fossero le casucce e le informi fabbrichette, male addossate all’antico campanile ed al muro settentrionale della chiesa, noi vedremmo con piacere sorgere da tutte le parti isolato questo sacro edificio, e conservare le sue antichissime forme, e l’originale sua posizione. A San Giacomo apostolo, detto il maggiore, è intitolata questa chiesa, la cui origine è di data incerta. In gran parte fu ricostruita nel 1225 a cura dei Badoaro e Da Mala. Al tempo del Sansovino fu internamente e in parte restaurata: ma poscia ancora nei tempi posteriori ebbe novelle riforme, che fan vedere un brutto miscuglio d’antico e di goffo recente. Una colonna di verde antico sostenta uno degli archi, veramente preziosa e per l’ampiezza del diametro, e per il capitello di greco lavoro. Anche il pulpito di figura ottagona è singolare, e presenta l’idea di un calice. Questa chiesa è ricca delle pitture del Buonconsigli, di Paolo Veronese, di Lorenzo Lotto, del Tizianello, di Palma vecchio e del Varotari. Ma soprattutto attrae l’attenzione del riguardante quella tela di Francesco da Ponte, detto il Bassano, esprimente il Battista che predica alle turbe. Quando il sole un po’ lo irradia, non si saprebbe staccare così presto l’occhio da quell’incantevole dipinto! (1)

Viene attraversato dai seguenti ponti:

Sulle sue rive si affacciano::

  • Campiello de la Comare
  • Fondamenta San Zan Degolà
  • Fondamenta de Cà Priuli
  • Corte e Ramo de la Cazza
  • Campiello del Piovan
  • Campiello e Rio Terà de l’Isola
  • Fondamenta de la Chiesa

(1) BERNARDO e GAETANO COMBATTI. Nuova planimetria della città di Venezia. (VENEZIA, 1846 Coi tipi di Pietro Naratovich).

Print Friendly, PDF & Email

FOTO: Alfonso Bussolin. Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.