Ponte Brazzo, sul Rio Brazzo

0
829
Ponte Brazzo, sul Rio Brazzo - Cannaregio

Ponte Brazzo, sul Rio Brazzo. Fondamenta de la Sensa – Fondamenta dei Mori

Ponte in pietra; struttura in mattoni e pietre, balaustre in ferro sostenute da colonnine in pietra d’Istria. Su un fianco del ponte, al centro dell’arco, tre stemmi in pietra di Provveditori di Comun, sull’altro fianco resti di un leone marciano scalpellato.

BRASO (Calle, Ponte) a Sant’Alvise. È corruzione di Bronzo, cognome di antica cittadinesca famiglia, il cui stemma si scorge tuttora qui presso scolpito. Essa, secondo il Ziliolo (Classe VII, Cod. XC della Marciana) venne dalla Toscana, attese alla mercatura od alla vita civile, e possedeva molti beni così fuori come dentro della città, et particolarmente a Sant’Alvigi presso il ponte et nella calle cognominata volgarmente da cha da Brazzo. Fino dal 1437 un Goffredo da Brazzo fondò coi soci in Campo dei Santi Giovanni e Paolo la Scuola di San Marco, di cui fu Guardian Grande. Egli morì nel 1457, e venne sepolto alla Certosa con epigrafe ove si rammemoravano molti sacri edifici da lui eretti. La famiglia da Brazzo andò estinta nel secolo XVII con fine molto infelice. Alessandro da Brazzo si maritò nel 1641 una Cecilia, figlia di Giulio Maffetti, marito di Maria da Brazzo sorella di esso Alessandro. I lamenti, che Maria continuamente faceva al fratello per l’umore stravagante del marito, irritarono Alessandro in guisa, che nel 1643, trasferitosi alla casa del Maffetti, o trovatolo a sedere oppresso dalla podagra, gli scaricò in faccia un’archibugiata, e lo uccise. Alessandro fu perciò bandito con la sorella Maria motrice o consenziente del fatto. Vennero confiscati anche i suoi beni, che però l’infelice madre ricomperò dal fisco nel 1645. Procurò essa anche il ritorno del figlio, ma nel viaggio Alessandro fu ritrovato morto in una stalla di animali con la faccia nella mangiatoia. Maria si rimaritò con un ufficiale forestiere, od anche con questo secondo marito ebbe poca fortuna, sicché in breve tempo venne a morte prima della madre. La sostanza da Brazzo passò poi con il cognome in casa Maffetti. Vedi il Cod. CCXLI, Classe VII della Marciana. (1)

(1) GIUSEPPE TASSINI. Curiosità Veneziane ovvero Origini delle denominazioni stradali di Venezia. (VENEZIA, Tipografia Grimaldo. 1872).

Print Friendly, PDF & Email

FOTO: Alfonso Bussolin. Pubblicazione riservata. Non è consentita nessuna riproduzione, con qualunque mezzo, senza l'autorizzazione scritta del detentore del copyright.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.