Palazzo Molin a San Pantaleone

0
396
Calle de Cà Molin - Santa Croce. Luogo dove probabilmente si ergeva il Palazzo Molin

Palazzo Molin a San Pantaleone

Il palazzo che qui si innalzava apparteneva anticamente, come scrive il Salsi, nei suoi Cenni Storico-Critici dei Pievani della chiesa di San Pantaleone, alla famiglia Bertaldo, la quale produsse quel Jacopo, prima pievano di San Pantaleone, e nel 1314 eletto vescovo di Veglia, autore del lavoro tuttora manoscritto: Splendor Consuetudinum Venetarum civitatis. Nel secolo successivo passò in proprietà di Giorgi Castrioto, detto Scanderbeg, tanto celebre per le sue intraprese guerresche. Finalmente fu di un ramo della famiglia Molin. Se ne scorge tuttora l’area, e ne resta memoria in una prossima strada detta Ramo Molin. (1)

(1) GIUSEPPE TASSINI. Edifici di Venezia. Distrutti o vòlti ad uso diverso da quello a cui furono in origine destinati. (Reale Tipografia Giovanni Cecchini. Venezia 1885).

Print Friendly, PDF & Email

FOTO: Alfonso Bussolin. Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.