Domenico Orseolo. Anno 1032 usurpatore per un giorno

0
773

Domenico Orseolo. Anno 1032 usurpatore per un giorno

Nel mentre si disponeva per raccogliere l’assemblea nazionale, onde eleggere il principe nuovo, un Domenico Orseolo, che i cronacisti dicono della stirpe del defunto Ottone, si valse della generale agitazione del popolo per occupare, col favore del suo partito, il seggio ducale. Ma appena fu consapevole la nazione dell’atto violento, riprovando la temerità di lui, diede mano alle armi, e furiosamente lo cacciò, obbligandolo, per lo spavento, a fuggire, e ripararsi a Ravenna, ove, secondo il Sanudo, dopo otto soli giorni morì. Ad onta però che costui occupasse illegalmente, e per un solo giorno il principato, venne dipinta la di lui immagine nel fregio della Sala del Consiglio maggiore, intorno alla quale si veda la Introduzione e la Tavola I che a quella sussegue.

Il ritratto di Domenico Orseolo tiene nella sinistra mano il solito breve, su cui si legge:

VIVUS AB HAEREDE REXI UNA LUCE DUCATUM. (1)

(1) Il Palazzo Ducale di Venezia Volume IV. Francesco Zanotto.  Venezia MDCCCLXI

Print Friendly, PDF & Email

FOTO: Alfonso Bussolin. Pubblicazione riservata. Pubblicazione riservata. Non è consentita nessuna riproduzione, con qualunque mezzo, senza l'autorizzazione scritta del detentore del copyright.

SHARE

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.