Silurificio Berliner Machinenbau A.G. Von L. Schwarzkopf a San Giobbe, nel Sestiere di Cannaregio

0
395
Probabile edificio del Silurificio Berliner Machinenbau. Rio de la Crea - Sestiere di Cannaregio

Silurificio Berliner Machinenbau A.G. Von L. Schwarzkopf a San Giobbe, nel Sestiere di Cannaregio

Situato nel sestiere di Cannaregio occupava l’area dell’ex Orto Botanico già alla fine dell’Ottocento. Una convenzione tra la società tedesca Berliner Machinenbau A.G. von L. Schwarzkopf ed il Ministero della Marina italiano sanciva la nascita di uno stabilimento per la costruzione di siluri torpedini, di apparecchi di lancio fissi e mobili e di pompe contenenti l’aria di accumulatori per la marina italiana.

Alacri lavori di acquisizione del fondo, messa in sicurezza e progettazione portarono il singolare opificio ad essere già in piena attività nel 1888. Il silurificio era organizzato in tre corpi di fabbrica principali a seconda delle diverse fasi di lavorazione: officine varie, costruzione di magli e fonderie. Un ulteriore corpo di fabbrica ospitava gli uffici di rappresentanza e amministrativi e la zona adibita agli operai.

Naturalmente le regolamentazioni internazionali in materia di dotazioni militari, le nuove tecnologie ed esigenze di sicurezza hanno reso impossibile un ulteriore sviluppo della produzione. Fortunatamente tali spazi hanno trovato nel tempo rispondenza nelle esigenze dell’Ente Nazionale per l’Erogazione dell’Energia Elettrica (ENEL) che ne ha utilizzato gli spazi fino alla fine degli anni ottanta.

Attualmente l’intero complesso è stato oggetto di un attento piano di riqualificazione del Comune, secondo cui un importante centro sportivo vi troverà sede utilizzando i fabbricati per le varie discipline. (1)

(1) Venezia, città industriale. Gli insediamenti produttivi del 19° secolo. Marsilio Editori 1980

Print Friendly, PDF & Email

FOTO: Alfonso Bussolin. Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.