Scuola dei Santi Vincenzo Ferreri, Pietro Martire e Caterina da Siena

0
718
Campo dei Santi Giovanni e Paolo. Luogo dove sorgeva la Scuola di Santi Vincenzo Ferreri, Pietro Martire e Caterina da Siena

Scuola dei Santi Vincenzo Ferreri, Pietro Martire e Caterina da Siena. Scuola demolita

Questa Scuola derivata dalla unione di ben quattro Scuole; la Scuola di San Pietro Martire, la Scuola di San Vincenzo Ferrei, la Scuola di Santa Caterina da Siena e la Scuola di San Domenico era composta da devoti dei quattro santi. Aveva sede propria sul lato sinistro della chiesa dei Santi Giovanni e Paolo, vicino alla Scuola del Nome di Dio, sede demolita lo scorso secolo. la scuola di San Pietro martire doveva “far sonare almeno due trombe e due pifari a proprie spese nelle feste di San Domenico e San Tomaso d’Aquino” come contropartita per l’area ottenuta, nella quale la scuola aveva costruito il proprio albergo (anno 1443). Nel 1565 venne decisa la fusione delle Scuole di San Vincenzo e di San Pietro Martire, mediante estrazione a sorte venne stabilito quale doveva essere il primo nome della scuola, dall’estrazione risultò come primo nome quello di San Vincenzo Ferreri. Nel 1618 la Scuola di Santa Caterina confluì in quella di San Vincenzo e San Pietro Martire e nel 1639 confluì anche quella di San Domenico. (1)

Visita della scuola (1733)

La tavola dell’altare con Nostro Signore che mostra le piaghe a San Tommaso è opera lodevole di Leandro Bassano. Un quadro con i Santi Pietro e Vicenzo, che predicano è di Stefano Paoluzzi. Un altro quadro con lo stesso San Vicenzo che predica nel deserto e di Marco Sanmartino. (2)

Eventi più recenti

Apparteneva ad una Confraternita eretta sotto gli auspici di questo Santo; e, sebbene soppressa la Pia unione, si conserva la sua ufficiatura per i devoti del vicinato. (3)

(1) GASTONE VIO. Le Scuole Piccole nelle Venezia dei Dogi (2012).

(2) ANTONIO MARIA ZANETTI. Descrizione di tutte le pubbliche pitture della città di Venezia ossia Rinnovazione delle Ricche Miniere di Marco Boschini (Pietro Bassaglia al segno di Salamandra – Venezia 1733)

(3) ANTONIO QUADRI. Descrizione topografica di Venezia e delle adiacenti lagune. Tipografia Giovanni Cecchini (Venezia, 1844)

Print Friendly, PDF & Email

FOTO: Alfonso Bussolin. Pubblicazione riservata. Non è consentita nessuna riproduzione, con qualunque mezzo, senza l'autorizzazione scritta del detentore del copyright.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.