Sculture sulla facciata della Chiesa di San Francesco della Vigna

0
1004
Chiesa di San Francesco della Vigna - Castello

Sculture sulla facciata della Chiesa di San Francesco della Vigna

Facciata della chiesa. Architettata da Andrea Palladio 1562 per commissione di Gio. Grimani patriarca di Aquileia. D’ordine corintio, è costituita da un imbasamento, su cui si elevano quattro colonne, reggenti il sopraornato col suo frontispizio. Nell’intercolunnio centrale si apre la porta ad arco, con superiore finestra; e nei due laterali vi sono due nicchie, che accolgono i simulacri, in bronzo, di Mosè e di San Paolo fusi da Tiziano Aspetti. Ricorre fra mezzo gli intercolunni sopra la porta e sopra le nicchie, il sopraornato di un altro ordine minore, corintio anch’esso, che serve alle due ale, ed alla porta predetta; introdotte vi esse ale, affine di coprire i fianchi delle cappelle sui due lati della chiesa. Il Temanza ed altri ottimi scrittori-artisti la dissero opera semplicissima, ma piena di grazia e di maestà. Altri osò criticarla, con sfacciato giudizio, e ben dice il Selva, disprezzare quegli scritti che muoiono al loro nascere. (1)

La facciata verso il Campo San Francesco de la Vigna è decorata con due statue bronzee di San Mosè e di San Paolo, quella verso il Campo de la Confraternita con due bassorilievi in pietra d’Istria raffiguranti l’Angelo Gabriele e la Vergine Maria nell’Annunciazione.

(1) FRANCESCO ZANOTTO. Nuovissima Guida di Venezia e delle Isole della sua Laguna. (VENEZIA, 1856 Tip. Giovanni Brizeghel).

Print Friendly, PDF & Email

FOTO: Alfonso Bussolin. Pubblicazione riservata. Non è consentita nessuna riproduzione, con qualunque mezzo, senza l'autorizzazione scritta del detentore del copyright.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.