Edifici della Commissione per le case sane ed economiche di Calle delle Colonne, nel Sestiere di Castello

0
89
Edifici della Commissione per le case sane ed economiche di Calle delle Colonne, nel Sestiere di Castello

Edifici della Commissione per le case sane ed economiche di Calle delle Colonne, nel Sestiere di Castello

Sei edifici per un totale di 71 appartamenti, su progetto dell’Ing. Francesco Marsich. Le case costruite dalla Commissione, sono erette in località centralissima del popolare Sestiere di Castello, le prime quattro sono costruite sopra un’area di proprietà comunale rimasta libera in seguito alla demolizione di case insalubri, le altre due sono costruite demolendo e ricostruendo ed in parte restaurando case di proprietà privata acquistate per completare il nuovo quartiere verso la Via Garibaldi.

Merita particolare menzione che nella casa prospiciente Via Garibaldi; al piano terreno venne costruito un ampio locale ad uso bottega (civ. 1476), la quale venne dall’Amministrazione delle Case destinata in esperimento per un primo spaccio antialcoolico, denominato Caffè Colonne, a ricordo della località. La conduzione di questo spaccio antialcoolico venne affidata ad una ditta di primo ordine della città, con speciali agevolezze, al fine di darvi un adeguato impulso atto a lottare, con finalità di morale e di igiene, contro i numerosi spacci di bevande alcooliche esistenti nel frequentatissimo centro di Via Garibaldi. Un’altra casa aveva al pianterreno due botteghe verso Via Garibaldi, magazzini, un locale per la sottostazione dei trasformatori per l’illuminazione elettrica di tutto il quartiere, un locale per il lavatoio con vasche di cemento per uso di tutti gli appartamenti (civ. 1342A), e finalmente un locale per una biblioteca circolante (civ. 1490B), istituita esclusivamente per gli inquilini delle case popolari di questo gruppo e di quelli di Sant’Anna e di Quintavalle, che si trovavano nello stesso Sestiere di Castello.

I particolari di costruzione sono simili a quelli delle Case dei Gesuiti. Le facciate verso Via Garibaldi sono decorate in pietra viva; le altre secondarie in pietra artificiale di cemento. La fognatura esterna è ad immissione diretta con vasche di lavaggio automatico, fatto con acqua salsa, presa dalla laguna con apposita condotta sotterranea, sollevata in apposito recipiente da piccola pompa a motore elettrico e distribuita alle vasche di cacciata, dalle quali passa nelle tubazioni di fognatura stradale e va a scaricarsi nel grande collettore preesistente sotto la Via Garibaldi. (1)

TOPONOMASTICA:

Le nuove strade che si vennero a formare in seguito alla nuova urbanizzazione furono chiamate: Calle e Campiello Caboto, Calle dei Olivi, Calle de l’Avrano.

(1) Le case sane economiche e popolari del comune di Venezia. Bergamo: Istituto italiano d’arti grafiche, 1911

Print Friendly, PDF & Email

FOTO: Alfonso Bussolin. Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.