Pozzo di Campo San Maurizio

0
47
Pozzo di Campo San Maurizio - San Marco

Pozzo di Campo San Maurizio

Vera: in pietra d’Istria di forma esagonale. Su un lato della vera è scolpito, a bassorilievo, San Maurizio con la palma, la spada e il vessillo; su altri due lati sono scolpiti dei festoni di fiori e frutta; su un altro lato è incisa la scritta: “MDXXI / PHILIPPVS MOLI / NVS COMMVNIS / PROVISOR”. Base: esagonale, a tre gradini. Copertura: lastra metallica convessa.

Campo San Maurizio. Antichissima è questa chiesa per essere delle molte arse nel 1105, dedicata in origine ai Santi Maurizio e compagni e al martire Sant’Adriano. Riedificata delle fondamenta e consacrata nel 1590, fu stabilito che il clero e le scuole maggiori visitando San Vito passassero prima in processione da San Maurizio. Ultimamente fu di nuovo ricostrutta col disegno di celebri architetti, e prima di Pier Zaguri che volle ricopiare San Geminiano: il frontispizio è opera di Antonio Selva, la porta e le finestre laterali di Antonio Diedo. Il maggiore dei tre bassorilievi di Bartolomeo Ferrari, i due minori di Luigi Zandomeneghi. Da San Geminiano furono qui trasferite le ossa del Sansovino, e del 1810 si ridusse di parrocchia ad oratorio di San Stefano. Le sue pitture non meritano considerazione. (1)

(1) BERNARDO e GAETANO COMBATTI. Nuova planimetria della città di Venezia. (VENEZIA, 1846 Coi tipi di Pietro Naratovich).

Print Friendly, PDF & Email

FOTO: Alfonso Bussolin. Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.